venerdì 13 dicembre 2013

Crema anti-freddo BIO

Vi descrivo la scena:
Ore 8.30 del mattino, i bimbi stanno facendo colazione e devo ancora prepararmi per accompagnare Giulia all’asilo. Mi preparo in fretta e poi vesto i bimbi.
Riesco a chiudere la porta d’ingresso…. chiamo l’ascensore….. mentre corro all’asilo li guardo tutti imbacuccati e sorridenti ma con le guance tutte rosse e screpolate dal freddo.. Mannaggia!!
Tutte le mattine mi dico sempre: “mi sono dimenticata anche stamattina di mettere la crema viso per proteggerli dal freddo”.
Non ho molto tempo per farlo perché dovrei lavarmi bene le mani, mettergli la crema mentre si agitano e poi rilavarmi le mani…. Troppo tempo!!!

Mi son detta: “che bello se riuscissi a trovare una crema in stick”.

Ho guardato su internet e nei vari siti BIO e non ho trovato niente ed ho pensato allora di farmela da me!!

Ho rivisto tutti i video di Carlitadolce (http://www.youtube.com/user/carlitadolce?feature=watch) in cui spiega le caratteristiche di ogni ingrediente e riletto i miei libri sul tema ;)


Inoltre alcune venditrici alla Fiera dell’Artigianato di Milano mi hanno dato alcuni consigli per risolvere i problemi della pelle screpolata dei bambini: “utilizza solo Burro di Karitè”.
Peccato che è appunto un burro e non ci sta in uno stick…. ma cosa succede se ci metto una puntina di cera d’api?

Ingredienti
Mi sono messa subito all’opera e dopo vari tentativi ho utilizzato queste quantità per uno stick.



2,5g di cera d’api
9g di burro di Karitè


Risultato? OTTIMO!!!! Non ci posso credere!!
Ho provato questa crema tutta la settimana, si mette in un attimo sulle guanciotte di Marco e su tutto il viso di Giulia, anche tra le sopracciglia dove è sempre screpolata!

Ho provato questa crema anche sui gomiti e sui polpacci della piccola perché sono ruvidi e secchissimi e ho avuto ottimi risultati anche li. ;)

Procedimento
Il procedimento è semplice.
1.  Ho messo prima la cera d’api nel bicchiere e l’ho fatta sciogliere a bagnomaria.
2.  Una volta sciolta l’ho tolta dal fuoco e poi ho aggiunto tutto il burro continuando a girare fino a creare un composto trasparente e pieno di bolle che sarà versato nei vari      stick.


3.    Una volta raffreddato il composto negli stick diventa come burro cacao.


 4.   Per rendere più carini i contenitori bianchi li ho decorati con un po’ di Washi-Tape.



Vi riporto le caratteristiche del burro di Karitè che ho trovato nel mio libro “Fare i cosmetici naturali è facile”:

“Facilmente assorbito dalla pelle, ricco di acidi grassi essenziali e di vitamina A, D, E ed F, il burro di karitè è molto idratante, nutriente e tonificante. Rappresenta la cura ideale per pelle e capelli sciupati. Protegge bene dalle aggressioni del freddo e si rivela utile per la cura di mani e labbra screpolate, nonché per massaggiare i bambini piccoli”.


Devo chiedere a Carlita cosa ne pensa e se va bene questa ricetta e se ha consigli su come ottimizzarla.   ;)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...