mercoledì 6 settembre 2017

Didò fatto in casa


Avevo da tempo il desiderio di creare il didò fatto in casa ma non essendo brava in cucina avevo il timore che fosse troppo difficile da preparare.
Sono andata a trovare mia sorella Edi in Friuli e dopo la richiesta di mia figlia Giulia ci siamo messe una sera ed abbiamo realizzato questa magnifica miscela con varie farine.
E' davvero semplice e con i consigli di mia sorella lo è ancora di più.
Ho scattato una foto degli appunti di mia sorella e le istruzioni da seguire ma andiamo per ordine. :)


Occorrente: 

2 tazze di farina (qualunque)
1 tazza di sale fino
1/2  tazza di amido di mais
2 cucchiai di olio di semi
1 cucchiaio abbondante di cremor tartaro
2 tazze acqua
In più: coloranti alimentari e aromi naturali.


Il procedimento è molto semplice: mescolare in un pentolino la farina, sale, amido di mais, olio, cremor tartaro e acqua. Cuocere per 5 minuti a fuoco medio fino ad ottenere un composto che diventa faticoso da mescolare. Poi fare raffreddare con coperchio chiuso e incorporate, se lo si desidera, coloranti e/o aromi.


Ecco passo passo cosa ha fatto mia sorella:








Ha diviso il composto appena creato in tre pannetti che ha successivamente colorato con i coloranti alimentari e aggiunto qualche goccia di aroma. 




Mia sorella ha indossato dei guanti usa e getta per mescolare il colore perchè i colori alimentari tingono le mani. Fate attenzione! E' una strana sensazione lavorare il didò ancora caldo e lo abbiamo "testato" subito. Perfetto!


Le bambine il giorno dopo hanno subito giocato con il didò e creato tanti dolcini.



Un consiglio in più: con il didò bianco e utilizzando i pennarelli a punta fine è possibile colorare i dettagli. Una volta utilizzato il pezzettino si può gettare.


Una volta a casa, ho coinvolto tutti e tre i bimbi ed è un gioco davvero semplice, naturale, divertente dove puoi scatenare la fantasia. Provatelo e fatemi sapere. Buon divertimento! :)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...